Le 5 cose vedere in Abruzzo

Le 5 cose vedere in Abruzzo

Maggio 29, 2019 2 Di Rocky C.

1. Rocca Calascio

Il posto è di quelli magici, da cartolina, e sembra dipinto per quant’è bello: vi portiamo a Rocca Calascio, una fortificazione medievale a 1.464 metri d’altezza, nel territorio del comune di Calascio. Immersa nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, la rocca, interamente in pietra bianca e raggiungibile attraverso viuzze pittoresche e tortuose che arrampicano sulle rocce, è stata scelta come set di film quali Il nome della rosa, con Sean Connery, o Lady Hawke, con Michelle Pfeiffer.Sul sentiero che porta a Santo Stefano di Sessanio, uno dei borghi più belli d’Italia, che pure vi consigliamo di visitare, si trova la chiesa di Santa Maria della Pietà, che potrete ammirare dalla rocca, proprio sotto al Corno Grande del Gran Sasso: da qui il panorama è davvero impressionante, vi sembrerà di essere fuori dal tempo. E un po’ più vicini al cielo.

Booking.com

2. Costa dei Trabocchi

La costa adriatica, in particolare nel tratto della provincia di Chieti, offre scorci suggestivi, calette frastagliate e spiagge sassose ed è conosciuta come Costa dei Trabocchi, per le scenografiche palafitte da pesca che la caratterizzano. Ricca di Riserve Naturali importanti, come Punta Aderci e Puntapenna, nei pressi di Vasto, o la Lecceta di Torino di Sangro, questa è una zona che vi saprà facilmente sedurre. Fate così: portateci la vostra dolce metà, vagabondate in riva al mare e poi cenate dentro un trabocco (alcuni ospitano dei ristoranti!), gustando ottimi piatti caserecci a lume di candela e ascoltando solo il rumore delle onde.

Booking.com

3. Campo Imperatore

L’altipiano comunemente definito “piccolo Tibet” si raggiunge salendo da Assergi per il valico della Fossa di Paganica, dal borgo medievale di Castel del Monte per il valico di Capo la Serra, oppure da Farindola per il Vado di Sole. Le cime che lo circondano – la Scindarella, il Monte Portella, il Corno Grande, il Monte Prena – regalano un panorama che lascerà a bocca aperta gli appassionati dell’alta quota.

Se visitate l’Abruzzo non potete perdervi il terzo Parco Nazionale più grande d’Italia, con le sue interessanti specie, dal camoscio d’Abruzzo al lupo appenninico, i rinomati impianti sciistici o il nuovo Gran Sasso Adventure Park. Il massiccio roccioso del Gran Sasso si distende nell’Altopiano di Campo Imperatore ed è fasciato sul versante settentrionale da magnifiche faggete. I Monti della Laga sono invece spettacolari a primavera grazie soprattutto all’abbondanza di acque.

Booking.com

4. Monte Amaro

La cima più alta della Majella, il Monte Amaro 2793 mt slm., tanto bello quanto impegnativo da raggiungere come già suggerisce il nome.

Il percorso è quello classico del versante della Majella che guarda Sulmona, si tratta di un sentiero lungo, ma che in compenso permette di passare attraverso tutti i diversi ambienti naturali che cambiano gradualmente con la quota.

Si passa così dalle vigorose faggete di Fonte Romana fino alle tenui e delicate fioriture di alta quota nel Vallone di femmina Morta passando per le praterie di Fondo Majella.

Al ritorno faremo lo stesso percorso fino al luogo di partenza.

Non si possono portare cani in quanto la zona “A” di Riserva Integrale del Parco della Majella è interdetta ai nostri amici a 4 zampe.

View this post on Instagram

La leggenda narra che Maja, la più bella delle Pleiadi, fuggì dalla Frigia per portare in salvo il suo unico figlio Ermes, il gigante, caduto in battaglia. Dopo un lungo viaggio si rifugiò tra i boschi dei monti d’ Abruzzo per cercare l’erba miracolosa che cresce alle falde della bianca montagna, l’unica in grado di salvare il suo amatissimo figlio. Ma la montagna, ricca di erbe medicamentose, era purtroppo coperta dalla neve così ogni suo tentativo di ricerca fu inutile. Ermes morì. Sconvolta dal dolore Maja, lo seppellì sul Gran Sasso, dove ancora oggi, chiunque osservi da levante, può riconoscere nel profilo della catena montuosa il "Gigante che dorme". Inconsolabile, vagò a lungo per i boschi. Poi, logorata dal pianto e dal dolore, esalò l'ultimo respiro sul monte che l’aveva accolta e che oggi porta il suo nome, la Majella. Lì venne sepolta dai pastori impietositi per la sua triste storia, adorna di ricche vesti, di vasi di prezioso metallo, e soprattutto di fiori e di erbe aromatiche. La montagna, prese così la forma di una donna impietrita dal dolore riversa su se stessa con lo sguardo fisso al mare. Ancor oggi i pastori odono i suoi lamenti nelle giornate di vento quando i boschi e i valloni riproducono il lamento di una Madre in lacrime. Quando il vento dirada le nubi ed il cielo è terso, la Majella è visibile anche a pochi metri dal mare: rotonda e materna quando innevata riflette la luce del sole, levigata nel suo profilo azzurrino nei tramonti estivi. Per le genti d'Abruzzo la Majella è la Madre, il simbolo della terra d'Abruzzo, della fertilità della terra è … la Terra stessa. #selfie #selfietime #majella #monteamaro #leggenda #maja #abruzzo #italy #montagna #mountains #trekking #hiking #terra #sole #nebbia #donna #gransasso #me #fun #happy #likeforfollow #followme #followers

A post shared by Rocky Cericola (@rockycericola) on

https://www.instagram.com/p/BmqMxJQFyy_/?utm_source=ig_web_copy_link

Booking.com

5. Punta Aderci

La Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci fu istituita nel 1998, si estende per 5 km dalla spiaggia di Punta Penna a sud fino alla foce del fiume Sinello a nord che segna il confine con il comune di Casalbordino. La Riserva è situata a circa 10 Km a nord di Vasto e si raggiunge abbastanza velocemente dalla statale. La riserva offre uno dei tratti di costa più belli dell’Abruzzo e d’Italia (ai primi posti nella classifica Vanityfair delle spiagge più belle e pulite), una natura selvaggia ed incontaminata ricca di flora e fauna. La costa è un misto di sabbia, falesie, dune e roccia combinate con acque blu e fondali marini limpidi e trasparenti dove non è raro incontrare delfini e tartarughe marine. L’accesso alla riserva e l’utlizzo delle spiagge è completamente gratuito.

Booking.com